Da due anni a questa parte , le nostre vacanze estive le passiamo al fresco; E no non in una cella o con l’aria condizionata ma ci facciamo 7 lunghe ore di viaggio e raggiungiamo il Piemonte. Vi ho già parlato della zona e della provincia del Verbano – Cusio – Ossola , nel caso vi lascio qui il link cliccabile.

Quest’anno siamo stati più fortunati e abbiamo beccato solo due giorni di pioggia , per il resto tanto sole ed anche qui .. tanto caldo! Già prima della partenza da Roma , avevamo programmato di visitare di più rispetto alla scorsa estate e , grazie alle condizioni climatiche favorevoli e ai nostri amici – nonché le miglior guide turistiche – , siamo riusciti a visitare luoghi veramente spettacolari.

Il primo di questi è stato il Santuario della Madonna del Sasso; E’ situato su uno sperone roccioso a strapiombo sul lago. La sua costruzione iniziò verso il 1725. La chiesa fu completata solo nel 1748 ed infine con l’arrivo del Vescovo di Novara, venne consacrata nel 1771.

Dal piazzale e dal giardino davanti il Santuario si presenta quello che viene definito Il Balcone del Cusio . Una vista completa di tutto il Lago d’Orta , con al centro l’isola di San Giulio e le maestose montagne che circondano questo splendido paesaggio .

Una panoramica che non rende la bellezza reale di questo luogo.

LA LEGGENDA NARRA …

Precedentemente al Santuario della Madonna del Sasso, c’era una croce messa lì dopo la morte di una donna di Pella – la cittadina situata sotto il Santuario – La leggenda narra di un marito geloso il quale nascondeva la sua bellissima sposa di nome Maria , proprio sullo scoglio sporgente della montagna del Sasso ogni qual volta che doveva partire per una battaglia. Il giorno in cui fu di ritorno da una guerra, sulla base di dicerie del paese iniziò a sospettare di essere stato tradito , e durante un violento litigio, la spinse giù dal dirupo per ucciderla. Pentitosi, tornò poi sui suoi passi e trovandola appesa ad un ramo, corse in suo soccorso tendendole la mano. Lei però non si fidò del marito e si lascò cadere nel vuoto. Ancora oggi questo luogo è famoso per i numerosi atti di suicidio avvenuti .

Quella piccola isola è l’Isola di San Giulio famosa per il monastero delle suore di clausura; Loro ed il proprietario di un ristorante sono le uniche persone che vivono su quest’isola

MB

Per rimanere sempre aggiornati su nuovi articoli: Follow on Instagram!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *